Le carte napoletane, usi e curiosità

Metti una sera con gli amici, vi annoiate in gruppo e non sapete che fare… tra giochi di società e giochi con le carte, la scelta del modo migliore per distrarsi e divertirsi in gruppo è abbastanza varia. Se per qualche motivo non è possibile uscire e siete bloccati in casa, e possedete un mazzo di carte napoletane, vi sveliamo una serie di giochi che potete organizzare per ravvivare la situazione.

Sette e mezzo – Per questo popolare gioco, le carte napoletane sono perfette da utilizzare. Lo scopo del gioco è di aggiudicarsi il punteggio più alto, senza andare oltre il sette e mezzo.

Scopa – Chi non ha mai giocato a scopa con le carte napoletane? Il gioco consiste nel distribuire tre carte a ciascun giocatore; sul tavolo restano quattro carte scoperte. Ciascun giocatore cerca di prendere le carte che sono sul tavolo in base a regole predefinite; se le prende tutte, o l’ultima carta sul tavolo, allora si dice che ha fatto scopa.

Briscola – L’obiettivo di questo gioco è realizzare un punteggio maggiore rispetto a quello del tuo avversario. Nella briscola, il valore di ogni carta è diverso dal suo valore nominale.

Tressette – Il tressette ha numerose regole e varianti, per cui prima di iniziare il gioco è opportuno che i giocatori concordino tra loro le regole da applicare al “caso di specie”.

Giochi di prestigio – Si possono anche realizzare giochi di prestigio (che possono consistere, ad esempio, nell’indovinare la carta in possesso del giocatore) utilizzando un mazzo di carte napoletane.

Cartomanzia – Le vecchie cartomanti napoletane spesso utilizzavano un mazzo di tarocchi napoletani per predire il futuro e divertire gli astanti facendo profezie sul destino, sull’amore e sul lavoro dei partecipanti.

Che ne pensate? Vi siete mai trovati a realizzare giochi con gli amici utilizzando un mazzo di carte napoletane? Se non sapete cosa fare, ogni tanto è bel modo per passare il tempo.