Misura pressione per l’attività sportiva

Durante lo svolgimento di un’attività sportiva, specialmente se a livello agonistico o semi agonistico, sarebbe bene tenere sotto controllo i propri parametri vitali, con maggiore accento sulla frequenza del battito cardiaco e sull’andamento della pressione sanguigna. Infatti, questi due sono le maggiori variabili che sono in grado di influenzare l’andamento dell’attività sportiva, ma soprattutto che sono un buon indicatore del nostro stato di salute in qualunque momento, ovviamente si parla in termini di assenza di ogni altro particolare tipo di patologia o problema fisico che potrebbe incidere sullo svolgimento di attività fisica o sportiva.

Pressione sanguigna e battito cardiaco determinano il cosiddetto livello di affaticamento, che invece è largamente percepibile senza alcun tipo di misura, ma che potrebbe essere utile correlare a dei valori numerici che siano in grado di dirci se il nostro corpo è pronto per poter essere sottoposto ad uno sforzo maggiore, o se invece è necessario proseguire con il ritmo corrente, o ancora se invece sarebbe meglio ridurre il ritmo con cui si sta praticando una determinata attività sportiva.  In linea di massima, sarebbe corretto misurare la propria pressione sanguigna prima di cominciare l’attività fisica o sportiva, nel momento di massimo sforzo, subito dopo il termine e una volta recuperato il ritmo caratteristico del riposo, ma a volte potrebbe essere più utile e significativo mantenere misurata costantemente la propria pressione sanguigna durante lo svolgimento dell’attività fisica, come spesso succede nel caso degli atleti a livello agonistico.

Esistono infatti piccoli apparecchi che possono essere posizionati sotto i normali vestiti e sono in grado di monitorare l’andamento della pressione sanguigna, prendendo la misura di un nuovo valore ogni minuto o ogni tot di minuti. Collegato ad un computer o ad un altro tipo di terminale, questo strumento è poi in grado di restituire tutti i valori misurati in un determinato lasso di tempo, che possono poi essere elaborati in grafici che spiegano visivamente ed in modo più semplice l’andamento della propria pressione sanguigna e se questa rientra nei limiti per il nostro corpo e per quel tipo di sforzo compiuto. Per tutti i modelli di misura pressione per sportivi e in generale che possono essere utilizzati durante lo svolgimento dell’attività sportiva è possibile consultare il link precedente.